+39 3338031821 info@visit-milano.net

Molti sanno che è il dolce tipico di Natale, non tutti sanno che ha avuto origine a Milano.

Si narra di Toni, un cuoco milanese vissuto ai tempi di Ludovico Sforza e di Leonardo Da Vinci. Costui alla fine di un pranzo di Natale del suo signore Ludovico Sforza, a causa di un errore, dovette portare in tavola un dolce preparato il giorno prima da uno sguattero solo con farina, burro, uova, canditi e uvetta.

Il dolce ebbe molto successo tra gli ospiti. Fu chiesto quindi a Toni di dare un nome al dolce e questi rispose in dialetto milanese: «’l pan del Toni» ossia “il pane del Toni” che nei tempi si trasformò in “Panettone”.

RICETTA:

Ingredienti: 

  • 315 g farina 0,
  • 200 g di burro,
  • 165 g di zucchero,
  • 200 g di canditi misti,
  • 110 g uvetta ammollata in acqua e Marsala,
  • 30 g di miele,
  • 12 g di lievito di birra fresco,
  • 5 tuorli, vaniglia,
  • lievito madre, sale,
  • olio di semi
  • e 1 limone.

Procedimento: 

Pesate 250 g di farina e 100 g di zucchero. Nella ciotola dell’impastatrice mettete 90 g di lievito madre e 100 g di acqua e scioglietelo. Aggiungete alla ciotola poca farina, un cucchiaio di zucchero e il lievito di birra. Iniziate a impastare. Unite il primo tuorlo, un cucchiaio di zucchero e impastate ancora. Aggiungete farina, tuorli e zucchero sino a finire. Unite 90 g di burro morbido, diviso in pezzetti, e impastate bene perché si assorba tutto.

Prendete ora un contenitore cilindrico, abbastanza alto, ungetelo con l’olio di semi e versateci dentro l’impasto, che lascerete lievitare coperto, sino a che non triplicherà il suo volume. Riprendete l’impasto, mettetelo ancora nell’impastatrice. Intanto pesate 65 g di zucchero e 65 g di farina. Aggiungete all’impasto 30 g di acqua e 30 g di zucchero preso dai 65. Unite un po’ di farina e aggiungete poi, come per il primo impasto, 4 tuorli e il resto di zucchero e farina. Unite 3,5 g di sale con il 4 tuorlo e per ultimo il miele. Alla fine mettete 80 g di burro, poco alla volta, mescolando bene perché si amalgami. In un piccolo tegame mettete 30 g di burro, l’uvetta strizzata, i canditi, i semi del bacello di vaniglia, la scorza di un limone. Unite tutto all’impasto, mescolate per un minuto e poi lasciate riposare per 30 minuti. 

Dividete l’impasto a metà, coprite ogni panetto e lasciate riposare per 40 minuti. Chiudeteli singolarmente in un sacchetto alimentare, metteteli in forno a 30° e lasciateli lievitare fino a che non raddoppieranno di volume. A questo punto toglieteli dal forno, liberateli dai sacchetti e lasciateli riposare ancora per 30 minuti. Incidete la superficie di ogni panettone a croce, mettete un fiocchetto di burro su ogni superficie e infornate in forno statico a 165° per 40 minuti circa. Negli ultimi 10 minuti alzate il forno a 175°. Togliete i panettoni dal forno, infilzatene la base con due stecchi da spiedo e lasciateli raffreddare capovolti per una notte. 

Pin It on Pinterest